emiari

Messaggi di emiari

"Occasione" di Mirko Giacchetti

    Non capisci davvero il significato della parola “coglione”, almeno sino a quando un’ottuagenaria non ti punta addosso la tua pistola. Quella con cui minacciavi tutti i presenti e che doveva essere il tuo passe-partout per la felicità contata a migliaia in simpatiche banconote. Eppure, a preoccuparmi non è la nuova definizione con cui […]

"Amori pericolosi" di Maria Teresa Valle

  È tutto il giorno che non penso ad altro. Una pulsione istintiva, un’urgenza mi spinge a cercarla. È qualche cosa dentro di me e anche fuori di me, che mi guida a lei. Non sapevo la strada eppure sono arrivato. Non sapevo il suo odore eppure l’ho riconosciuta. Non avevo memoria del suo aspetto […]

"L'elisir di Giulia" di Laura Veroni

  Giulia De Marco era la donna più bella che avesse mai visto. Ogni volta che entrava nello studio legale del marito, l’avvocato Gualtiero, e gli passava davanti, lasciava dietro di sé una scia di profumo, di quelli intensi e inebrianti. Ma lui, Alberto Franchi, era solo un giovane assistente e non poteva certo sperare […]

"Di luna e d'onore" di Simone Togneri

  La luna è come una puttana: a tutti sembra voler dire “sono solo tua”. Crederci è un cattivo affare. Qualche illuso forse c’è, giù in città. Quassù no. Quassù a lei cantano odi solo i lupi. Gli uomini la spiano solo quando è tempo della semina, di tagliare il bosco, di segnare le piaghe. […]

"Sabotaggio. Un'indagine di Antonio Libeccio" di Alessio Piras

    Genova, 19 dicembre 2015 -Come sarebbe che non vogliono darci i dettagli della spedizione?-, urlò il vice questore Libeccio quasi mangiandosi la cornetta del vecchio telefono SIP in dotazione nel suo ufficio. -Dicono che è per la privacy dei loro clienti, ci sarebbero anche ordini di vendite erotiche.-, rispose dall’altro capo Levratto, avvolto […]

"L'estate di Amanda e Sonia" di Manuel Pomaro

  Alla fine dell’anno scolastico ’94 già si sentiva il profumo dell’estate nell’aria. Sonia e Amanda sognavano di arrivare alle superiori con un buon bagaglio di esperienze, utile sia ad ambientarsi che a fare nuove amicizie. Entrambe avevano quattordici anni, un’età in cui è normale sentirsi più grandi, ansiosi di dimostrare agli altri membri della […]

"Ricordi Camilla?" di Elisabetta Miari

  Ricordi Camilla? Sono passati quasi sei anni da quel brutto giorno di giugno,  che vorrei tanto dimenticare, quando sua moglie mi chiamò per dirmi di non scrivere più perché Luca era in coma. Ci siamo conosciute pochi giorni dopo, quando io, disperata, venni Torino all’ospedale Molinette, per cercare di entrare in rianimazione e vederlo. […]

"Il mio nome è nessuno" di Maria Teresa Valle

  Il mio nome è Nessuno. Non ho un solo occhio, come il Ciclope di buona memoria, niente del genere. Ci vedo benissimo. Anzi, io ti vedo. Vedo tutto e tutti. So tutto e di tutti. E posso tutto. Con un tocco creo o distruggo. Mi basta un semplice gesto della mano. Il mio potere […]

"Sognando al meglio" di Carlo Frilli

    “E dai, non rompere e datti una mossa! Vestiti, passo a prenderti per le nove.” Non ci conosciamo da tanto con Marco, ma quando usa questo tono, riesce sempre a convincermi. Eppure la serata era di quelle fredde e un po’ umide,  che già mi figuravo sul divano con il telecomando che cade […]

"Il libraio" di Carlo Frilli

Sentiva il proprio battito accelerato nelle tempie. Si fece per qualche istante rapire da questo ritmo, trattenendo appena il respiro. Si ridestò dal momentaneo stato ipnotico con la mente più lucida e, guardandosi attorno, fece ritorno alla realtà. L’uomo era disteso qualche metro più in là rispetto a lui. Un rivolo di sangue scuro vicino […]