emiari

Messaggi di emiari

“La locanda” di Vincenzo Zonno

  Martedì 4 …non ho mai avuto l’esigenza di scrivere e non so perché ora ho questo forte impulso. Probabilmente gli ultimi avvenimenti e questa solitudine forzata mi stanno misurando mettendo alla prova le mie emozioni più deboli. Sono arrivato in questa locanda alcuni giorni fa convinto che mi sarei fermato solo un giorno, ma […]

“Un viaggio nel pianeta blu” di Francesco Panzeri

  “Meno tre, meno due, meno uno… decollo.” Il conto alla rovescia veniva sempre scandito dal direttore della N.A.S.A.M. R. (National Aeronautics and Space Administration of Mozzarelle Ripiene). La missione ormai si ripeteva ogni anno, ma quella volta già dalla partenza avevo intuito che c’era qualcosa che non andava. Eravamo partiti da più di un’ora […]

“Perché in fondo…” di Marianna Badiali

La bambina ballava: “Brava!”. Una bambina su un palco, sotto ad una luce soffusa. E’ bella nel suo tutù rosa confetto, con le mollette nei capelli, mentre compie quelle mosse che dovrebbero essere aggraziate, ma che risultano solo infantili ed un po’ affettate. Bella lo è anche dopo, quando finita la dolce melodia e si […]

“Amore e morte” di Roberta Braghelli

Sono Dora Maar e sono morta molto tempo fa. La mia vita è finita il giorno che ho incontrato Lui, ho perso me stessa e sono naufragata nel dolore. Non mi sono uccisa perché non volevo che ridesse ancora di me, che sbeffeggiasse la mia anima come aveva sempre fatto. Ho portato a termine questa vita […]

“Amore in giallo” di Sara Mambretti

Era il primo giorno di primavera e Jerry si stava godendo un tranquillo pomeriggio. A dire il vero si stava un po’ annoiando, perché era da due settimane che non lo chiamavano per un omicidio. Dovete sapere che lui era un detective. Proprio quando era andato a fare una passeggiata sul Lago di Garda gli […]

“Aracnofobia” di Nicoletta Retteghieri

  Questo rumore mi fa impazzire. È continuo, implacabile, monocorde. È il rumore delle sue fauci che, incessanti, masticano avidamente la sua ultima preda. Sono imprigionata in questa caverna, e resto rintanata e incollata al fondo umido e buio. Non vado verso l’unica, debole luce che proviene dalla stretta entrata. Una stretta entrata che è […]

“La vendetta di Agata” di Matteo Begotti

  C’era una volta una bambina di nome Agata. Era una bambina diversa dalle altre perché invece di giocare con le bambole, rubava a tutti gli abitanti della sua città (aveva imparato da suo fratello), e sapeva anche guidare la moto nonostante avesse solo 7 anni. Agata non si faceva mai scoprire infatti la sua […]

“Il filosofo maestro” di Oscar Brilli

  Cammina lento e dritto, è grosso e basso, trasandato. Lo si incontra spesso in piazza, che lui chiama agorà, o lo si trova sull’ultima panchina in fondo al parco, dove sembra che viva, ma non è un clochard. Cammina piano, contando i passi, ha i capelli lunghi, bianchi, tagliati male, mangia pasti frugali e […]

“Allenamento fuorilegge” di Stefano Gerosa

  Come ogni giovedì pomeriggio la mia squadra ed io, in sella alle nostre biciclette, ci allenavamo sulle strade della Brianza, insieme a Carlo il nostro allenatore. Disposti in modo ordinato, stavamo affrontando come al solito una leggera salita; ma ecco spuntare da un lato un agente della Pubblica Sicurezza intento ad agitare la sua […]

“Dalle cime degli alberi” di Simone Togneri

  Su. Su. Con fatica. Una manata dopo l’altra, le dita che afferrano il ramo appena più in alto, i piedi che sudano nei sandali mentre cercano un punto fermo per il nuovo slancio. Ancora più su. Nell’affanno della calura di fine estate, appena stemperata dal vento leggero che fa sussurrare le foglie. Su. Attento […]