emiari

Messaggi di emiari

"Il faro" di Fabio Mundadori

  Il mare si agitava inquieto, non era burrasca. Non ancora. Dalla balaustra che girava attorno alla sommità della costruzione alta, slanciata e al contempo massiccia, quasi si poteva avvertire il fascio della lanterna passare sulla propria testa, si poteva osservare la lama di luce sezionare un buio privo di stelle da tempo immemorabile, fino […]

"L'amuleto" di Maria Teresa Valle

  Olef guarda la pioggia che scende da ore sull’accampamento. Si gratta distrattamente il collo su cui una pulce sta cercando il punto giusto da cui succhiare la sua razione di sangue. La notte è buia e fredda. E lo spiazzo su cui la soldataglia è accampata è ridotto a un pantano. L’assedio è durato […]

"La cartomante" di Lucio Figini

  Ad alcune persone vuoi così bene da non poter regalare neppure un abbraccio, senza superare la barriera che ti permette di restare in piedi. Così come un istante di emozione semplice non può restare visibile a un cuore non allenato. E io è da tempo che non mi alleno. Da quando mia madre se […]

"Sax" di Maria Masella

"Sax" di Maria Masella

Questo racconto è stato scritto nel 1988, premiato al concorso Gran Giallo di Cattolica per il miglior racconto italiano di spionaggio e pubblicato su Segretissimo Mondadori. Ho resistito alla tentazione di effettuare modifiche e lo presento alle lettrici e ai lettori di RACCONTI SCONTATI così come era stato pubblicato. La via dove è ambientata l’ultima […]

" Bive, albicocca" di Giuliano Pavone

" Bive, albicocca" di Giuliano Pavone

Pubblicato per la prima volta su Satisfiction nell’ottobre 2012 Taranto vecchia, all’alba. Mar Piccolo è a pochi passi. Le paranze attraccate in banchina. Una dominante azzurrina nell’aria, pervasiva quasi come l’odore di pesce e di risacca. Il Panificio Garibaldi, detto “Bobbò” dal nomignolo del suo padrone, è poca cosa, ma a quell’ora, in quel giorno […]

"Il culo" di Alessandro Bastasi

"Il culo" di Alessandro Bastasi

  Iddio ebbe appetito. Prese la lista e ordinò aringhe con le rape, formaggio due o tre fette di pane casereccio e mezzolitro. Fu sazio e di buon umore. Chiese il conto e assieme gli portarono una grappa della casa. Uscì che non era proprio brillo ma quasi. Intorno a lui tutto il creato fremeva […]

"Il manufatto" di Roberta Marinucci

"Il manufatto" di Roberta Marinucci

Erano arrivati da lontano, si vedeva. Stranieri in abiti scuri, volti pallidi e levigati. Si erano fermati all’entrata del villaggio e avevano chiesto al fabbro dove si trovasse la bottega. Uno sciame di ragazzini curiosi si era affollato intorno ai tre sconosciuti, che incuranti di loro, delle comari vocianti e degli asini che arrancavano sull’acciottolato […]

I drabbles di Roberta Marinucci (seconda parte)

I drabbles di Roberta Marinucci (seconda parte)

  L’IMPREVISTO C’era fermento negli uffici per l’arrivo del nuovo direttore, Matteo G. 
Ambizioso quarantenne che in pochi anni era asceso ai vertici della società.
Le donne sospiravano per gli impeccabili completi sartoriali, il fascino di maschio alfa. 
Soprattutto Veronica, quella che lavorando di bocca aveva ottenuto promozioni e favori: tutti ricordavano le moine al vecchio […]

I drabbles di Roberta Marinucci (prima parte)

I drabbles di Roberta Marinucci (prima parte)

  LO SGUARDO Lo spartano camerino di prova aveva un piccolo sgabello: Rosalba vi gettò i pochi indumenti indossati, rigirandosi poi davanti allo specchio, del tutto nuda.
Si era accorta degli occhi vogliosi che la spiavano dietro la tenda poco accostata.
Infilò con studiata lentezza reggiseno e tanga di pizzo color malva:
un’increspatura della tenda la convinse a […]

"Viaggio immaginario nell'aldilà" di Amalia Lilla Pezzi

"Viaggio immaginario nell'aldilà" di Amalia Lilla Pezzi

Quante volte cerco di immaginare come si svolgerà la nostra esistenza nell’Aldilà. Notate che non ho pronunciato la parola vita ( che perderà il suo significato quando non ci saremo più, ed è di questo non “esserci più” che mi piace parlare. Dunque quel non “esserci più” si riferisce al corpo, mentre è dello spirito […]