emiari

Messaggi di emiari

“La legge di Maldonado – Lettere e letterati” di Rino Casazza

    “«Non cerco la verità. Fiuto la menzogna.»precisò Ángel Maldonado.” (MIRCO MALSERA, Per nostra grandissima colpa) I «Ho dato uno sguardo veloce: niente libri del morto sugli scaffali» disse l’Ispettore Persio Pasotti. Il Vice Commissario Salvatore Angelillo distolse lo sguardo dal corpo riverso sulla scrivania per scoccargli un’occhiata di scherno «Pasò! T’è venuta la […]

“Ti ucciderò all’alba” di Marco Speciale

  A Milano c’è un’isola che non visitereste tutta nemmeno in una settimana. Ha una shopping gallery con librerie, gioiellerie e negozi di intimo. Ha un minimarket, bar-ristoranti e botteghe di dolciumi. Un enorme gomitolo di viali alberati e percorsi pedonali si dipana fra gli spazi verdi e le aiuole ben curate, regolato da un’inappuntabile […]

“Il figlio” di Cynthia Collu

  Elisa uscì in fretta dallo studio medico. Si sentiva stanca, come se se suo marito l’avesse costretta a camminare per chilometri. Ogni volta che andavano in montagna le chiedeva di accompagnarlo in scarpinate che duravano ore. Ovviamente, se lei si fosse rifiutata, non le avrebbe rivolto la parola per giorni. Questo era uno dei […]

“Tra le onde” di Fabrizio Borgio

  Nella sottile isteria tra gli uomini, le donne e i bambini al cospetto del mare, Maurizio riconobbe il residuo di una sacralità affievolita, ma mai estinta. Era un bisogno atavico, una tensione intima che vibrava in tutti. Esso non riusciva più a trasformarsi in rituale, ma ne esistevano ancora dei riflessi inconsci; Maurizio ne […]

“Rendez-vous” di Maria Masella

  1° luglio – E l’estate è arrivata. – Simone continua a ripeterselo salendo le scale. È preoccupata: il caldo accentuerà tutti i malanni del suo uomo. Lei, anche se molto più giovane, gli è non solo compagna ma anche madre. Ora deve trovare, e presto, un rimedio per rendergli più tollerabili i giorni che […]

“Il divieto” di Cynthia Collu

La porta era semiaperta, s’intravedeva a malapena l’estremità del letto. Non si riusciva a vedere nient’altro che il lenzuolo sfatto. Francesca distolse lo sguardo, ma avrebbe voluto avanzare nel corridoio, magari solo due passi, il giusto necessario.  Forse se si allungava ancora un po’ – un passo o due, facendo finta di niente – ce […]

“Che bisogno c’era” di Paola Varalli

La madre di Ernesto Rivolta era una donna tutta d’un pezzo.  Lei non “passava di lì”, ci era venuta apposta.  La Signora Rivolta non si dimenticava mai di fare un acquisto, andando al mercato, poiché redigeva precise liste della spesa e vi si atteneva meticolosamente. Non era tipo da abbandonarsi a fantasie come acquistare una […]

“Incidenti di percorso (e non solo)” di Alessandro Reali

Non doveva succedere. Non in quel modo, almeno. Avesse potuto portare indietro le lancette dell’orologio… fare un’altra strada… non importa che nessuno fosse al corrente, lo sapeva lui, lo sapeva… Riprese a camminare diretto verso Piazza Ducale sotto la pioggia. Alzò il bavero del Burberry e calcò per bene in testa il cappello a tesa […]

“Il club delle libellule” di Cynthia Collu

Era stata la Sonia la prima ad avere l’idea. Si era data da fare, aveva cercato il locale adatto (un salone che potesse contenere “ampiamente” lei e le sue amiche) e poi, col suo solito fare petulante, naso all’insù, guance flosce, colorito giallognolo, capelli color stoppa e braccia da camionista sui fianchi, aveva fronteggiato il […]

“Inquietudini quantiche” di Rino Casazza

    Pòtrio Remòd non sapeva se crederci o considerarlo un miraggio. Nessuno era mai riuscito a comunicare oltremuro. Su Altra Lasturbe  circolavano addirittura voci, chissà se leggende o rimasugli di un’antica  conoscenza, che fosse un’ invenzione. In tal caso il Muro avrebbe separato Lasrturbe dal nulla. Pòtrio era convinto che in tutta Lasturbe non […]